Ad Alatri i funerali Emanuele: per la madre “ferocia barbara e spietata” 
Attualità

Alatri, i funerali Emanuele: per la madre “ferocia barbara e spietata” 

I funerali di Emanuele ad Altri, “ferocia barbara e spietata” secondo la madre.

Una Chiesa piena fino all’inverosimile e migliaia di persone fuori. La madre del giovane massacrato vicino la discoteca ha detto: “Voglio fare io un applauso a tutti voi per tutto quello che avete fatto in questi giorni, per le vostre preghiere, il vostro sostegno. Io vi ringrazio per ogni lacrima”.

E il Vescovo, Don Lorenzo Poppa, che ha celebrato la funzione: “Quel che è successo è assurdo, dobbiamo ora portare nelle nostre città la cultura della convivenza, altrimenti Emanuele sarà morto invano. Tutti si staranno chiedendo, dov’eri Signore quando Emanuele è stato pestato? Il Signore risponde, ero in quel corpo martoriato, morivo lì un’altra volta”.

“Nessuna tolleranza verso la violenza, scegliere la non violenza come stile di vita e amare di più la vita. La non violenza si impara in famiglia”.

Poi torna a parlare la fidanzata di Emanuele: “E’ stato picchiato prima all’interno, perché credevano fosse lui a importunare la barista. Lo hanno trascinato in un angolo. Solo tanta confusione”.

“Poi sono riuscita a guadagnare l’uscita e ho visto Emanuele che era scortato da quattro persone. E l’ho sentito dire ‘Ma non sono stato io ad aver dato fastidio. Non sono io’”.

Eleonora Gitto
Giornalista pubblicista, collabora al portale fornendo agli utenti e lettori, una panoramica delle notizie legate al mondo della politica italiana ed internazionale. Cura anche la sezione dedicata all'attualità, notizie quotidianamente aggiornate sui principali avvenimenti mondiali e nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *