Hillary Clinton, spuntano altre email: FBI riapre l’indagine

Spuntano altre email “sospette” di Hillary Clinton, il Federal Bureau of Investigation (FBI) riapre l’indagine.

Pare che l’Ufficio Federale americano FBI abbia in mano altre email potenzialmente compromettenti per Hillary Clinton.

A fronte delle pressioni provenienti da ambienti repubblicani, quasi ossessive, il direttore dell’Ente, Comey, ha reputato opportuno riaprire l’inchiesta.

In una lettera inviata al Congresso, Comey ha scritto: “In connessione con un caso non collegato, il FBI ha saputo dell’esistenza di mail pertinenti all’inchiesta. Gli investigatori mi hanno informato di questo ieri, ed io ho concordato che è appropriato compiere passi per esaminare le mail, determinare se contengono informazioni segrete, e valutate la loro importanza per l’inchiesta”.

L’FBI non è ancora in grado di valutare se questo materiale è significativo, e non posso prevedere quanto tempo serva per completare il lavoro. Dal canto suo Hillary ha commentato: “Non ho idea di cosa stiamo parlando. Proprio per questo è imperativo che l’FBI riveli tutto quello che sa”.

Ovviamente Donald Trump gongola: “Forse finalmente sarà fatta giustizia”.

Ma mancano solo 11 giorni all’Election Day, e non sappiamo se quest’ultima vicenda sia realmente in grado di rivoluzionare i sondaggi, che vedono al momento Hillary Clinton nettamente in vantaggio.

Forse è l’ultimo colpo di coda del magnate Donald Trump.

Eleonora Gitto

Giornalista pubblicista, collabora al portale fornendo agli utenti e lettori, una panoramica delle notizie legate al mondo della politica italiana ed internazionale. Cura anche la sezione dedicata all'attualità, notizie quotidianamente aggiornate sui principali avvenimenti mondiali e nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *