Mosul libera, l’Europarlamento appoggia l’operazione

L’Europarlamento appoggia ufficialmente l’operazione per liberare Mosul.

L’Europarlamento si è mosso ufficialmente per appoggiare l’Iraq nella battaglia per liberare la città di Mosul dai terroristi dell’Isis.

Ormai sono mesi che la città è sotto assedio da parte delle forze irachene di quelle curde, che a loro volta godono dell’appoggio logistico della comunità internazionale.

La risoluzione è stata approvata a larga maggioranza dall’assemblea plenaria di Strasburgo, con 488 sì, 11 no e 128 astenuti.

Nel testo si legge che si dà il sostegno all’Iraq e si invita a denunciare le atrocità dell’Isis alla Corte Penale Internazionale.

Ma al contempo si chiede pure alle autorità iraqene di compiere ogni sforzo possibile per proteggere i civili, gli ospedali, le scuole.

Poi la risoluzione si sofferma in particolar modo sui genocidi compiuti dai terroristi nei confronti degli Yazidi, dei Cristiani e delle altre minoranze presenti nel territorio.

Ovviamente anche queste stermini devono essere denunciati alla corte dell’Aja.

Nel documento approvato, infine, si legge pure che fino ad ora la Ue ha fornito 134 milioni di euro in aiuti umanitari all’Iraq.

Di questi, circa 50 milioni sono stati destinati a Mosul. Inoltre tutti gli stati UE “dovrebbero adoperarsi maggiormente per la stabilizzazione delle zone liberate”.

Eleonora Gitto

Giornalista pubblicista, collabora al portale fornendo agli utenti e lettori, una panoramica delle notizie legate al mondo della politica italiana ed internazionale. Cura anche la sezione dedicata all'attualità, notizie quotidianamente aggiornate sui principali avvenimenti mondiali e nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *